Legalitria Aps: settimana letteraria nelle scuole di Alberobello

67 Visite

 Dopo l’evento di grande impatto emotivo ed educativo con don Luigi Ciotti, l’associazione di promozione sociale Legalitria da lunedì 15 a venerdì 19 aprile organizza gli incontri fra autori e studenti nelle scuole di Alberobello, Cisternino, Fasano e Locorotondo.

Molto atteso è Giovanni Impastato, fratello di Peppino ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978 (stesso giorno del ritrovamento del corpo di Aldo Moro), che lunedì 15 e martedì 16 aprile incontrerà gli studenti dell’IISS “Basile Caramia-Gigante” di Alberobello e Locorotondo. Previsto anche un incontro pubblico, nel pomeriggio di martedì 16 aprile alle 18,30, presso la sala consiliare del Comune di Martina Franca.

L’autrice Simona Baldelli con il suo libro “Il pozzo delle bambole” lunedì 15 aprile incontrerà gli studenti del Liceo Polivalente “Punzi” di Cisternino.

Giovedì 18 aprile Rosario Esposito La Rossa incontrerà gli studenti di due Istituti d’Istruzione Superiore Secondaria di Fasano, il “Salvemini” ed il “Leonardo da Vinci”. L’autore attraverso il suo libro “Assenti” racconterà la sua storia: è il primo libraio di Scampia. È stato nominato Cavaliere della Repubblica dal Presidente Mattarella per il lavoro che quotidianamente svolge con gli «Scugnizzi» del territorio di Scampia attraverso lo sport, la letteratura e il teatro. Ha fondato la Scugnizzeria, la casa degli scugnizzi, libreria dove centinaia di bambini passano pomeriggi e si formano attraverso corsi e attività ludiche. Inoltre, per la collettività organizza incontri per favorire la coscienza civile, la conoscenza di verità spesso poco conosciute e stimolare la partecipazione sociale al bene comune.

Venerdì 19 aprile gli studenti degli Istituti Comprensivi di Locorotondo e Alberobello conosceranno Annamaria Frustaci, magistrato a Catanzaro per lavorare nel pool antimafia, costituito dal giudice Gratteri, che ha rivelato legami tra criminalità organizzata, politica e imprenditoria. Il suo libro “La ragazza che sognava di sconfiggere la mafia” racconta la sua storia.

“Sarà una settimana importante per la nostra associazione”- ha dichiarato il presidente di Legalitria Aps Antonio Salamina “Siamo nati per testimoniare ai giovani, agli studenti in particolare, che la legalità rende liberi e siamo molto felici di essere giunti a questa settimana così impegnativa ma ricca di significato”.

News dal network

Promo