Bambina di Lecce rinuncia ai regali della comunione: “Compriamo gelati ai bisognosi”

65 Visite

Rinuncia ai regali e alle bomboniere per la sua prima comunione devolvendo il denaro in favore di iniziative benefiche, in particolare per comprare gelati ai bisognosi.

La protagonista di questo bell’esempio di generosità e condivisione civica è Carolina, una bambina leccese di 10 anni, innamoratasi del progetto di inclusione che sta portando avanti la Fondazione di Comunità del Salento con ‘Defriscu’, una gelateria sociale artigianale.

All’interno del locale, aperto in via Palmieri, nel centro storico di Lecce, lavorano speciali aspiranti gelatai dell’associazione di promozione sociale Possiamo, giovani con sindrome di Down, creatori di un gelato nuovo al gusto di ‘riscatto sociale e felicità’.

Carolina, dopo aver conosciuto la gelateria insieme ai suoi genitori, ha scelto di rinunciare ai regali che avrebbe ricevuto (incluso il denaro che la famiglia avrebbe dovuto spendere per le bomboniere) manifestando alla mamma la sua volontà di destinare quei soldi per sostenere le attività della gelateria sociale e della Fondazione.

Con la cifra ricavata dalla rinuncia di Carolina, quindi, la Fondazione di Comunità del Salento realizzerà dei coupon per l’acquisto di gelati da distribuire con l’aiuto della Caritas di Lecce a quelle persone bisognose che spesso non possono permettersi nemmeno questo piccolo lusso nei giorni di calura estiva. (ansa)

News dal network

Promo