Capitale cultura 2027, Torch “fiducioso su candidatura Brindisi”

46 Visite

“A Brindisi c’è veramente un’idea di forte per fare qualcosa di buono. M’interessano moltissimo il porto ed il mare, come un ponte tra l’Est e l’Italia. Porto, ambiente, tecnologia e comunità saranno le parole chiave del nostro progetto”. Ha voluto presentare così la sua nuova sfida Chris Torch, il direttore artistico del progetto per la candidatura di Brindisi a Capitale italiana della cultura 2027.

    Nel Tempietto San Giovanni al Sepolcro la presentazione della partnership tra il Comune di Brindisi ed il 72enne progettista che ha fatto parte della direzione artistica per la candidature vincente a Capitale europee della Cultura di Matera 2019. “Sono fiducioso per la candidatura di Brindisi. E’ una bella città. E’ importante – ha spiegato Torch – il processo all’interno della comunità e quindi di avere un progetto d’insieme”.

    “L’idea cardine di questo progetto – ha evidenziato il sindaco di Brindisi, Pino Marchionna è quella della economia della conoscenza. Questo vuol dire elevare la cultura a valore aggiunto di un’economia post industriale, passando da uno sviluppo fondato sull’industria di massa ad altissimo impatto ambientale, come è quello di cui si sta chiudendo il ciclo in questi mesi, ad un’economia che fondandosi sulla conoscenza e sulla cultura possa incentrare il fulcro della nuova economia in attività sostenibili e sulle persone”.

News dal network

Promo