Al via il tour di Arpal Puglia nei coordinamenti dei centri per l’impiego

55 Visite

È partito ieri mattina da Brindisi il roadshow organizzato da Arpal Puglia e che farà tappa in tutti e sei i capoluoghi di provincia della regione. 

Un’importante occasione per fare il punto della situazione, coinvolgere tutti gli enti istituzionali che si interessano di politiche attive per il lavoro, comunicare  l’agenda e il piano di attività che il neo nominato direttore generale, Gianluca Budano, ha prospettato per il nuovo corso dell’Agenzia.

«Puntiamo a far diventare Arpal un modello pubblico avanzato nel far traguardare la soddisfazione al bisogno di lavoro per tanti cittadini, che ingiustamente lo hanno visto trasformare in una chimera – ha detto Budano durante l’incontro -. Un compito difficile ma non impossibile, che richiede anzitutto che i nostri centri per l’impiego si occupino della domanda di lavoro ma anche dell’offerta, andando nelle imprese pugliesi a comprendere meglio come il loro bisogno produttivo possa incrociare il bisogno sociale dei cittadini in cerca di occupazione. La riorganizzazione dell’Agenzia passerà da questa rinnovata missione, con l’auspicio che possa anche alimentare a regime un’emigrazione di ritorno che ripopoli i nostri territori» .

All’intervento del direttore sono seguiti quelli di Giuseppe Lella, dirigente della Sezione Politiche e Mercato del Lavoro della Regione Puglia, e di Luigi Mazzei, dirigente dell’Ambito territoriale di Lecce-Brindisi-Taranto di Arpal Puglia.

Al termine, le conclusioni di Sebastiano Leo, assessore regionale alla Formazione e Lavoro, Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale. «Ringrazio tutta la squadra di Arpal per l’eccellente lavoro svolto fin qui. Con il direttore Budano da oggi intraprendiamo una nuova strada sinergica, in funzione di politiche competitive per il lavoro rispetto al contesto ampio e dinamico in cui viviamo – ha affermato Leo -. È necessario curvare con determinazione anche verso il sociale, intervenire sulle fragilità e modificare man mano le attività per adeguarci alle complesse sfide del mondo del lavoro.

Bisogna intercettare i percorsi e perseguirli fino al loro compimento, valutandone i risultati.

Dobbiamo puntare su una formazione di qualità che fornisca ai giovani e ai meno giovani le conoscenze e competenze al passo con le esigenze del mercato del lavoro e per questo obiettivo utilizzare uno strumento importante quale quello dell’Osservatorio del lavoro».

Dall’evento è emersa la decisa volontà di rafforzare l’identità di Arpal come agenzia pubblica impegnata sempre più a rimuovere gli ostacoli nell’accesso all’occupazione e capace di rendersi efficace connettore delle offerte di lavoro sul territorio, nonché punto di riferimento per la cittadinanza in tutti i processi legati all’inserimento occupazionale.

L’incontro ha visto la partecipazione anche dei rappresentanti degli ambiti territoriali sociali del Brindisino, al fine di iniziare un percorso di integrazione tra il Piano Sociale di Zona e le politiche attive del lavoro territoriali.

Il secondo appuntamento del roadshow di Arpal Puglia farà tappa domani 22 maggio nella provincia BAT, precisamente a Barletta presso la Sala Convegni del Comando Polizia Municipale in Via Zanardelli 3, a partire dalle ore 10.30.

Seguiranno aggiornamenti circa le date del 27 maggio a Taranto e del 12 e 14 giugno a Bari e Lecce.

News dal network

Promo