“Scu”, chiesti tre secoli di carcere per il clan Lamendola-Cantanna

70 Visite

Ammontano complettivamente ad oltre tre secoli di reclusione le richieste di condanna emesse nei confronti dei 30 imputati giudicati con rito abbreviato nella giornata dello scorso mercoledì 22 maggio 2024.

Stando a quanto si apprende, tali richieste rientrano dell’ambito del procedimento giudiziario condotto per l’indagine “The Wolf”, svoltosi nell’udienza celebrata nell’aula bunker di Borgo San Nicola (il carcere di Lecce), presieduto dal gup del tribunale del capoluogo salentino e dal procuratore aggiunto. L’indagine condotta dai carabinieri del Nor della compagnia di San Vito Dei Normanni è sfociata il 18 luglio 2023 nell’arresto di diversi presunti membri del clan Lamendola – Cantanna, ritenuto parte della frangia mesagnese della Sacra Corona Unita. Le accuse sono di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, tentato omicidio, detenzione e porto illegale di armi da fuoco e da guerra, violenza privata, lesioni personali, estorsione, ricettazione, danneggiamento seguito da incendio e autoriciclaggio, tutti aggravati dal metodo mafioso, produzione, coltivazione, spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

News dal network

Promo