Assegno di inclusione, più semplice fare domanda all’Inps

47 Visite

La piattaforma per la gestione dell’Assegno di inclusione (Adi) si arricchisce di nuove funzionalità che rendono l’accesso al servizio più completo e intuitivo. Lo comunica l’Inps in una nota. Le novità prevedono una maggiore semplificazione e strumenti sempre più intuitivi per facilitare la presentazione delle domande e la gestione delle stesse da parte delle strutture territoriali dell’Istituto.

Assegno inclusioni, le nuove funzioni sul portale

Nel dettaglio, le nuove funzionalità consentiranno agli utenti interessati di: modificare in autonomia i dati di residenza e i propri recapiti per eventuali comunicazioni; ⁠trasmettere ogni aggiornamento sulla dimensione lavorativa dei componenti del proprio nucleo, tramite il cosiddetto modello “adi-com esteso”; ⁠visualizzare gli intestatari delle carte di inclusione (nel caso sia stata richiesta l’individualizzazione della misura); ⁠consultare lo stato della propria domanda, verificando anche l’importo disposto da Inps e i relativi dettagli di calcolo, aggiornati periodicamente su base mensile.

Sarà inoltre possibile, tramite la stessa procedura, visualizzare informazioni di dettaglio, quali l’indicazione del componente del nucleo cui è attribuita la quota del canone di locazione, nonché gli eventuali soggetti esclusi dalla scala di equivalenza per il calcolo complessivo dell’importo.

News dal network

Promo