Brindisi, sicurezza al G7: multe e rimozioni di veicoli per chi sosta nelle zone inaccessibili

[epvc_views]

Brindisi messa sotto stretta sorveglianza in occasione del G7. Strade controllate lungo i 4 chilometri che vanno da contrada Baroncino (l’ingresso all’aeroporto del Salento) fino alla banchina lungo il Seno di Ponente, dalla quale sarà possibile per la scorta raggiungere la salita che porta al Castello Svevo. In quest’ultimo punto si terrà, giovedì sera, infatti la cena di gala con ospite il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Mezzi e forze dell’ordine hanno già predisposto un piano di presidio di ogni strada, angolo e tombino, soprattutto per quanto riguarda una specifica zona: l’aeroporto, quartiere Casale, ovvero il tratto tra il campo sportivo “Fanuzzi” e ciò che separa via Nicola Brandi da via Benedetto Brin.

Esercito, Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza sono pronti ad accogliere e scortare i Capi di Stato attesi. Intransigenza, quindi, per quanto riguarda multe e anche rimozioni di numerosi veicoli per tutte quelle zone dichiarate inaccessibili, anche per l’uso di una rete metallica invalicabile. Vita dura anche per chi, nelle prossime ore, proverà a parcheggiare nei relativi posti accessibili: un nastro rosso potrebbe indicare che quella relativa zona possa consentire alla sosta e fermata solo dei mezzi appartenenti alle forze dell’ordine.

Photo: Telerama News

News dal network

Promo