Stabilito piano programma protezione incendi nella regione Puglia

[epvc_views]

La Giunta regionale della Puglia ha recentemente approvato uno schema di Accordo tra la Protezione Civile della Regione Puglia e l’Agenzia Regionale Attività Irrigue e Forestali (ARIF). L’obiettivo di questo accordo è migliorare la capacità operativa in contesti emergenziali, con particolare attenzione alla prevenzione degli incendi boschivi. 

L’accordo, firmato tra la Regione Puglia, Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, La Protezione Civile, e diverse associazioni ambientaliste, prevede una serie di misure integrate e coordinate per prevenire e gestire gli incendi boschivi. Tra i punti salienti del programma spiccano:

1: Sorveglianza Aerea e Territoriale: L’implementazione di un sistema di sorveglianza avanzato che utilizza droni, satelliti e aeromobili per monitorare costantemente le aree boschive più a rischio. Questo permetterà di individuare tempestivamente eventuali focolai e di intervenire rapidamente per contenerli.

2: Potenziamento delle Squadre Antincendio: L’incremento delle risorse umane e materiali a disposizione delle squadre antincendio, con l’assunzione di personale specializzato e l’acquisto di nuovi mezzi di intervento, tra cui autobotti, elicotteri e attrezzature per il controllo delle fiamme.

3:Campagne di sensibilizzazione: L’avvio di campagne informative rivolte ai cittadini per promuovere comportamenti responsabili e prevenire azioni che possano causare incendi, come l’abbandono di rifiuti infiammabili o l’accensione non autorizzata di fuochi.

4:Formazione e Addestramento: Programmi di formazione continua per il personale della Protezione Civile, I Vigili del Fuoco e i volontari, con corsi specifici sulle tecniche di prevenzione e gestione degli incendi, nonché esercitazioni periodiche per migliorare la prontezza e l’efficacia degli interventi.

5: Gestione del territorio: Interventi di manutenzione del territorio, come la creazione di fasce tagliafuoco, la pulizia dei sottoboschi e la gestione sostenibile delle foreste per ridurre la quantità di materiale combustibile disponibile.

L’obiettivo principale dell’accordo è ridurre l’incidenza e l’impatto degli incendi boschivi, che ogni anno causano danni ingenti all’ecosistema pugliese, mettendo a rischio la biodiversità, il paesaggio e l sicurezza delle comunità locali. Attraverso un approccio integrato e multifunzionale, il programma mira a:

1: Ridurre il numero di incendi: Grazie alla prevenzione e alla sorveglianza attiva, si prevede una diminuzione significativa degli episodi di incendio.

2:Minimizzare i danni ambientali: Interventi tempestivi e coordinati contribuiranno a limitare l’estensione degli incendi e a proteggere le aree di maggior valore ecologico.

3:MIgliorare la sicurezza pubblica: La protezione delle zone abitate e delle infrastrutture critiche ridurrà il rischio per la popolazione e migliorerà la resilienza delle comunità locali. 

4:Promuovere la consapevolezza ambientale: Le campagne di sensibilizzazione e educazione contribuiranno a creare una cultura diffusa della prevenzione e del rispetto dell’ambiente.

Il successo del programma di prevenzione incendi in Puglia dipenderà non solo dall’efficacia delle misure messe in atto, ma anche dalla collaborazione attiva di tutti i soggetti coinvolti. Le istituzioni pubbliche avranno il compito di coordinare le attività e di garantire il rispetto delle normative, mentre le associazioni di volontariato e i cittadini saranno fondamentali per la segnalazione di siutazioni di rischio e per la diffusione delle buone pratiche di prevenzione.

L’accordo per il programma di prevenzione incendi rappresenta una svolta fondamentale nella protezione del territorio pugliese. Con una strategia articolata e la partecipazione attiva della comunità, la Puglia potrà affrontare con maggiore efficacia le sfide poste dagli incendi boschivi, preservando il suo ricco, patrimonio naturale e garantendo la sicurezza dei suoi abitanti.

News dal network

Promo