Tra Russia e Ucraina di Alessandro Cassieri

[epvc_views]

Nei giorni scorsi, esattamente il dodici di giugno, a Bari si è tenuto un evento culturale di primaria importanza. Nella sala della libreria Laterza Alessandro Cassieri ha presentato il suo ultimo libro “Tra Russia e Ucraina” edito da Rai Libri. Presente il prof. Antongiulio de’ Robertis. Alessandro Cassieri è una sorta di testimone oculare degli eventi recentemente accaduti tra Russia e Ucraina in quanto da decenni vive e lavora per la Rai da quelle parti. Non vogliamo qui riportare le numerosissime travolgenti rivelazioni che il Cassieri ha scritto nel libro che così diviene un documento fondamentale per capire cosa veramente è accaduto e accade in quel lontano paese. Naturalmente non poteva non balzare agli occhi la grave responsabilità che ha anche l’Ucraina nell’innescare la guerra in corso, né la latitanza del giornalismo occidentale nell’informare correttamente i loro lettori, cittadini in genere e gli elettori.

 

Questo accadeva in sinistra concomitanza con il Forum di San Pietroburgo di cui noi non abbiamo nessuna notizia e che ha registrato non solo la partecipazione di più di cento paesi di tutto il mondo ma anche il messaggio molto amichevole che Putin ha voluto inviare espressamente all’Italia.

 

Negli stessi giorni in Puglia durante il G7 si è ipotizzata ancora una volta l’ipotesi di incamerare definitivamente i danari depositati sui conti russi congelati ed utilizzare quelle somme per la ricostruzione dell’Ucraina o altro dello stesso genere. Si tratta di cifre molto ingenti per lo più di privati cittadini e società la cui definitiva requisizione sembra un modo per rendere impossibile un dialogo che tenda alla pace.. un tagliarsi i ponti alle spalle inducendo Putin a risposte e rappresaglie anche economiche che potrebbero essere rappresentate come aggressive.

 

Erano presenti all’evento barese anche alcuni esponenti della sinistra locale di lunga esperienza giornalistica e “culturale” (per quello che il pensiero di sinistra possa avere di culturale) che apparivano attoniti, quasi sbigottiti, totalmente zittiti da questa così autorevole rappresentazione troppo verace e troppo credibile e troppo autorevole per essere discussa se non confutata. Anche i padroni di casa non credevano che un giornalista della Rai potesse essere così distante dalle tesi dominanti sui giornaloni nostrani.

 

Alla fine della serata molte curiosità e complimenti per il coraggio e la professionalità del dr. Cassieri. Comperare e leggere attentamente quel libro è un must inderogabile per il suo contenuto ma anche perchè induce a chiedersi molte cose e molto importanti che -pur già presenti nei nostri retropensieri- ancora non si impongono privi di risposte.

 

CANIO TRIONE

News dal network

Promo