Villa Castelli: Picchia la madre e le dà fuoco. Lite sfociata per problemi economici

[epvc_views]

Un tragico episodio ha sconvolto la comunità di Villa Castelli, in provincia di Brindisi. Alberto Villani, un uomo di 48 anni, è stato accusato di aver picchiato violentemente la madre, Cosimo D’Amato, di 71 anni, e di averle dato fuoco al culmine di una lite per motivi economici.

La notte tra il 19 e il 20 settembre 2023, Villani avrebbe aggredito la madre nella loro abitazione situata in contrada Augelluzzi. Secondo le accuse, dopo averla ridotta in fin di vita, avrebbe appiccato il fuoco nella camera da letto e direttamente sul corpo della donna, utilizzando materiali infiammabili come vernice a smalto e candeggina. Il corpo carbonizzato della madre è stato ritrovato all’interno della casa distrutta dalle fiamme1.

Villani, in stato di ebbrezza, si è recato da un vicino chiedendo di chiamare i vigili del fuoco. All’arrivo delle forze dell’ordine, l’uomo avrebbe aggredito i carabinieri presenti, proferendo minacce e provocando loro lesioni1. È stato successivamente arrestato e accusato di omicidio e incendio doloso, oltre che di resistenza a pubblico ufficiale e calunnia nei confronti dei carabinieri.

A nove mesi dall’incidente, i pubblici ministeri del tribunale di Brindisi hanno chiesto il rinvio a giudizio di Villani. L’udienza preliminare è stata fissata per il 16 luglio 20241. Tra le persone offese individuate dal giudice vi sono gli eredi della vittima, il ministero della Difesa e diversi carabinieri coinvolti nell’intervento.

Questo tragico evento mette in luce le gravi conseguenze che possono derivare da conflitti familiari legati a problemi economici. La comunità di Villa Castelli è rimasta profondamente scossa da questa vicenda, che ha portato alla luce una situazione di violenza domestica culminata in un atto estremo di disperazione e rabbia.

La speranza è che episodi del genere possano essere prevenuti attraverso un maggiore supporto alle famiglie in difficoltà e una più efficace gestione dei conflitti interni.

News dal network

Promo