Brindisi: installate nuove telecamere in punti strategici della città

[epvc_views]

Il Comune di Brindisi ha recentemente completato l’installazione di 28 nuove telecamere di videosorveglianza in punti strategici della città. Questo progetto, finanziato con un contributo di 250.000 euro dal Ministero dell’Interno, mira a migliorare la sicurezza urbana monitorando aree particolarmente sensibili e frequentate.

Il progetto, denominato “Realizzazione impianti di videosorveglianza per aree cittadine e lettura targhe agli accessi con gestione centralizzata presso il Comando di Polizia Locale”, prevede l’installazione di telecamere ad alta risoluzione, sia fisse che panoramiche a 360 gradi. Questi dispositivi sono in grado di coprire ampie aree e di leggere le targhe dei veicoli, fornendo un controllo costante e dettagliato delle zone monitorate.

Aree Interessate

Le nuove telecamere sono state collocate in diverse aree strategiche della città, tra cui:

Parchi: Cillarese, Cesare Braico e Di Giulio

Piazza Crispi: davanti alla stazione ferroviaria

Piazza Mercato

Parcheggio dell’ospedale Perrino

Intersezione tra Corso Roma e Corso Garibaldi

Rotatorie: ingresso della SS7, via provinciale S. Vito e via Ciciriello, viale Arno e via provinciale per Lecce.

L’obiettivo principale di questa iniziativa è quello di prevenire e contrastare atti vandalici, furti e altre attività illecite, migliorando la percezione di sicurezza tra i cittadini. Le telecamere sono collegate alla sala operativa della Polizia Locale di Brindisi, permettendo un monitoraggio in tempo reale e un intervento tempestivo in caso di necessità.

Il sindaco di Brindisi, Pino Marchionna, ha espresso soddisfazione per l’implementazione del progetto, sottolineando l’importanza della collaborazione tra le diverse forze di polizia e le autorità locali per garantire la sicurezza urbana. Anche il Partito Democratico di Brindisi ha rivendicato il successo dell’iniziativa, ricordando il lavoro svolto durante la precedente consiliatura per ottenere i finanziamenti necessari.

L’installazione delle nuove telecamere rappresenta solo il primo passo di un piano più ampio per la sicurezza urbana. L’amministrazione comunale ha infatti previsto ulteriori interventi nei prossimi anni, con l’obiettivo di estendere la videosorveglianza ad altre aree della città e di migliorare ulteriormente le infrastrutture tecnologiche a disposizione delle forze dell’ordine.

News dal network

Promo