Sindaco Fasano, “spero non sia errore umano, affidiamoci a magistrati e periti”

[epvc_views]

«Come sindaco di Fasano e soprattutto come cittadino fasanese, abbraccio la famiglia di Clelia, miei concittadini colpiti da un dolore ingiusto e profondo. Mi auguro che non sia stato un errore umano la causa della disgrazia, perché a questo dolore già grande si aggiungerebbe lo sconforto per una morte evitabile».

Così all’Adnkronos il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria commentando la morte della ragazza di 26 anni caduta nel vano ascensore di un edificio a Fasano. «Affidiamoci tutti al lavoro competente e imparziale di magistrati e periti», conclude il sindaco Zaccaria. (foto repertorio)

News dal network

Promo