Brindisi: Del Vicario (Savip), ‘guardie giurate non tutelate, ministro intervenga’

[epvc_views]

“La nuova rapina a un portavalori lungo la strada statale 16 in direzione di Brindisi, nel tratto compreso tra San Pietro Vernotico e Torchiarolo avviene a distanza di 5 giorni dell’assalto al caveau della ‘Mondialpol Vedetta 2’ in provincia di Sassari, mette ancora una volta in evidenza come tali servizi siano regolamentati in modo da non tutelare le guardie giurate e da mettere a repentaglio la Sicurezza Pubblica”. Lo afferma Vincenzo del Vicario, segretario nazionale del Savip, sindacato autonomo vigilanza privata sull’assalto armato verificatosi stamane in Puglia. Secondo indiscrezioni solo una parte del bottino, comunque ingente, sarebbe stato portato via. Trecento euro sono stati persi per strada nei pressi della statale luogo della rapina.

“Il ministro dell’Interno Piantedosi, il Capo della Polizia Pisani e tutte le altre Autorità di Pubblica Sicurezza – aggiunge – debbono prendere atto che i tempi sono cambiati e che l’imperversare della criminalità, che può disporre di armi micidiali ed esplosivi, é un dato di fatto confermato da una sequela inarrestabile di sanguinosi episodi. Gradiremmo perciò, nelle misure urgenti per limitare l’attività dei criminali e la circolazione degli strumenti di morte dei quali si servono per dare l’assalto ai nostri colleghi. Non si deve attendere una nuova morte di un lavoratore della vigilanza privata – sottolinea del Vicario – per poi battersi il petto. Già oggi, se il Ministro dell’Interno lo vuole possono essere adottate delle misure efficaci per prevenire nuovi assalti a portavalori. Ricordiamo a tutti che negli ultimi dieci anni abbiamo contato ben 36 colleghi e che hanno perso la vita in assalti a banche e portavalori, un dato che dovrebbe essere tenuto in debita considerazione dai Politici, dai Magistrati, dalle Autorità di Pubblica Sicurezza e dalle Forze di Polizia”.

News dal network

Promo