Oscar Farinetti, Ilaria Gaspari, Matteo Bussola e Elena Rausa per il festival “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto” a Corsano

[epvc_views]

Dopo le anteprime a Salve e Alessano con, tra gli altri, Gianrico Carofiglio, Alessandro Piperno, Sigfrido Ranucci e Michela Marzano, i focus dedicati alla “dozzina” del Premio Strega a Presicce-Acquarica e al Premio Italo Calvino a Lucugnano, i “Discorsi mediterranei” a Santa Maria di Leuca con Patrick Zaki, il ricco programma di “Armonia. Narrazioni in Terra d’Otranto” prosegue lunedì 8 e martedì 9 luglio (ore 20:00 – ingresso libero) in piazza San Giuseppe a Corsano con Elena Rausa, Matteo Bussola, Ilaria Gaspari e Oscar Farinetti. Ideata e organizzata dalla Libreria Idrusa di Alessano (che quest’anno festeggia i suoi primi 20 anni) e dall’associazione NarrAzioni, con la direzione artistica di Mario Desiati, la decima edizione del Festival letterario è dedicata al tema Libertà d’essere.

Lunedì 8 luglio (ore 20:00 – ingresso libero) la serata si aprirà con Elena Rausa che, dialogando con Michela Santoro, presenterà  “Le invisibili” (Neri pozza). L’oscuro passato di un’Italia coloniale raggiunge il presente attraverso le generazioni. Le storie private di due famiglie catapultano il lettore in una Storia che, come ogni altra epoca che l’ha preceduta e che seguirà, si consuma sul corpo delle donne, mentre nessuno guarda. A seguire, intervistato da Elisa Maggio, lo scrittore Matteo Bussola parlerà del suo nuovo romanzo “La neve in fondo al mare” (Einaudi). L’autore racconta un nodo del nostro tempo: la fragilità adolescenziale. Scrive una storia toccante, piena di grazia, sul tradimento che implica diventare sé stessi. E ci mostra, con onestà e delicatezza, quel che si prova davanti al dolore di un figlio, ma anche la luce dell’essere genitori, che pure nel buio continua a brillare. Perché è difficile accogliere la verità di chi amiamo, soprattutto se lo abbiamo messo al mondo. Ma l’amore porta sempre con sé una rinascita.

Martedì 9 luglio (ore 20:00 – ingresso libero) si partirà con “La reputazione” della filosofa e scrittrice Ilaria Gaspari (Guanda), intervistata da Valeria Bisanti. Con un romanzo originalissimo, in una prosa capace al tempo stesso di profondità e leggerezza, l’autrice indaga sul rapporto tra apparenza e identità, sul peso della maldicenza e sulla difficile conquista ­della maturità. Cosa succede quando la diffidenza in­quina lo sguardo, quando i confini fra le colpe e i pettegolezzi si fanno labili, quando fidarsi significa rischiare? Barba­ra non è pronta a scoprirlo, forse non è pronta a diventare adulta, eppure non avrà scelta. In chiusura, sollecitato da Luca Nolasco, Oscar Farinetti e le sue “10 mosse per affrontare il futuro” (Solferino). Le dieci mosse, suggerite dall’imprenditore, scrittore, conferenziere internazionale, fondatore di Eataly e Green Pea, sono passi di una costruzione che non si improvvisa e che non si compie da soli: occorre un’intelligenza collettiva che può nascere solo da una profonda cultura condivisa. Così, con le note dell’esperienza e della passione, del talento e dell’ironia, l’autore costruisce una potente variazione sul tema delle «ricette per il successo», rinnovandolo e arricchendolo per creare una sinfonia di storia e storie, la sola capace di ispirarci e muoverci all’azione e al cambiamento. Ultimi appuntamenti del festival il 25 e 29 luglio a Specchia con Gabriella Genisi, Petros Markarīs, Nicola Lagioia e altri ospiti.

LA STORIA DEL FESTIVAL

Armonia è una parola chiave nella poetica di Girolamo Comi. È la natura, i luoghi fisici e metafisici di un autore che, oltre che poeta è stato intellettuale, bibliofilo, amante del Salento; oggi la sua casa e i suoi libri rappresentano un simbolo non solo di Lucugnano e Tricase, ma di tutta la Puglia. Proprio lo Spirito d’Armonia, dunque di bellezza, è il timone che guida i lettori e gli operatori culturali impegnati nella Terra d’Otranto. In questi anni il Festival ha ospitato Daniel Pennac, Tahar Ben Jelloun, Amélie Nothomb, Jeffery Deaver, Moony Witcher, Paolo Rumiz, Roberto Saviano, Nicola Lagioia, alcuni vincitori del Premio Strega (Mario Desiati, Emanuele Trevi, Sandro Veronesi, Antonio Scurati, Helena Janeczek) e ancora Fabio Genovesi, Paolo Giordano, Alessandro Piperno, Leonardo Colombati, Walter Veltroni, Chiara Valerio, Edoardo Nesi, Giuliana Sgrena, Gabriella Genisi, Bruno Tognolini, Diego De Silva, Gianrico Carofiglio, Giuliano Sangiorgi, Donatella Di Pietrantonio, Pietrangelo Buttafuoco, Nuccio Ordine, Luca Bianchini, Silvia Avallone, Massimo Carlotto, Federico Zampaglione, Gian Arturo Ferrari, Lia Levi, Giovanni Solimine, Carlo D’Amicis, Chiara Francini, Franco Arminio, Concita De Gregorio, Nadia Terranova, Francesco Gungui, Francesco Carofiglio, Mauro Covacich, Claudia Durastanti, Marco Missiroli, Marcello Fois, Remo Rapino, Lisa Ginzburg, Silvia Ballestra, Maria Grazia Calandrone, Gian Marco Griffi, Romana Petri, Igiaba Scego, Rosella Postorino e molte altre autrici e autori impegnati in presentazioni, incontri, laboratori e appuntamenti per le giovani e i giovani lettori.

News dal network

Promo